Guide

Come cercare lavoro a Londra

Molti si chiedono come cercare lavoro a Londra dato che la città offre numerose opportunità per chi voglia lasciare il proprio Paese e recarsi nella capitale inglese per iniziare una carriera lavorativa in una delle città più fiorenti d’Europa dal punto di vista dell’occupazione.

Il lavoro a Londra

Come cercare lavoro a Londra e quali sono i passi da compiere?

Uno dei requisiti essenziali per chi voglia iniziare a lavorare a Londra è quello di conoscere la lingua inglese.

Proprio in base al livello di conoscenza della lingua, si potrà aspirare a un ruolo, ad esempio in ufficio o che prevede il rapportarsi con altra gente, in lingua inglese.

Uno dei consigli prima di lanciarsi in questa avventura è quello di acquisire un livello almeno intermedio della lingua, magari frequentando un corso d’inglese.

Questo consentirà di poter ambire ad occupazioni meglio retribuite, considerando anche che per potersi candidare alle posizioni di lavoro nella capitale inglese, sarà necessario preparare un curriculum vitae in lingua inglese oltre che prepararsi ai colloqui.

Trovare lavoro in città

Per chi voglia sapere come cercare lavoro a Londra quando già ci si è trasferiti in città, è bene essere a conoscenza del fatto che in diversi angoli della capitale inglese si trovano dei veri e propri centri del lavoro (job centre) che gratuitamente raccolgono diverse offerte di lavoro.

Alcuni di questi centri del lavoro potrebbero acquisire i curriculum vitae in maniera cartacea oppure in via telematica.

Ci sono poi agenzie del lavoro come quelle anche presenti in Italia (Manpower, Adecco), che acquisiscono i curriculum e sottopongono i candidati a dei colloqui conoscitivi.

Una volta candidati alle offerte di lavoro a Londra reperite sui portali di queste agenzie, qualora il profilo fosse interessante, si verrà contattati per altri colloqui fino all’eventuale assunzione finale.

Il lavoro a Londra per i giovani

Come cercare lavoro a Londra quando si vuole potenziare la lingua inglese?

Sono sempre di più i giovani che si spostano a Londra per potenziare la lingua inglese e in contemporanea vogliono lavorare per mettere da parte un po’ di soldi e pagare l’affitto della sistemazione in cui si trovano.

Infatti, per i giovani, le possibilità di trovare un lavoro a Londra che consenta di coniugare queste due esigenze è molto semplice: si potrà trovare impiego come cameriere, barista oppure negli alberghi.

Ci sono anche molte catene di negozi che sono ben liete di assumere persone che sappiano anche parlare l’italiano (commessi e store manager) dato che i turisti della città sono anche e soprattutto italiani.

I consigli per i giovani

Per i giovani i consigli non sono solo quelli che riguardano il come cercare lavoro a Londra, ma anche dove sistemarsi prima di avere un lavoro senza dover spendere molto.

Infatti, è meglio non affittare sin da subito un appartamento perché, non sapendo dove si verrà assunti, potrebbe trovarsi troppo lontano dal posto di lavoro e quindi non conveniente dal punto di vista degli spostamenti.

Nella fase di ricerca del lavoro e dei colloqui, è meglio optare per una soluzione temporanea, ad esempio hotel, ostelli o appartamenti ad uso transitorio.

Infatti, solo una volta assunti, si potrà cercare un appartamento che si trovi magari più vicino al posto di lavoro o che lo renda raggiungibile con pochi spostamenti.

Cercare lavoro da internet

Ma come cercare lavoro a Londra dall’Italia?

Infatti, se ancora non ci si è trasferiti ma già ci si vuole muovere alla ricerca di un lavoro nella capitale inglese, la cosa migliore da fare è quella di cercare su internet.

Le piattaforme online dove cercare lavoro su Internet sono tante e hanno il vantaggio di poter filtrare le occupazioni per settore di interesse o per località.

Fra queste piattaforme, molte sono quelle delle agenzie del lavoro oppure quelle che si possono consultare anche quando si cerca lavoro in Italia (Monster, ad esempio).

Inviare i curriculum

Per potersi candidare alle varie posizioni di lavoro a Londra per italiani, il primo consiglio è quello di produrre un buon curriculum vitae.

La caratteristica principale che deve avere è quella di essere scritto in un corretto inglese in modo da fare una buona impressione anche se non si è madrelingua.

Oltre a potersi candidare sui vari portali online, un’altra alternativa su come cercare lavoro a Londra è quella di fare un elenco di tutte le società che siano alla ricerca di personale e che possano avere bisogno del proprio profilo.

A questo punto, inviare il proprio curriculum contattandole ad una ad una, magari con una lettera di presentazione (cover letter) sempre in lingua inglese per mettere in evidenza i propri punti di forza e le motivazioni per cui ci si candida a quella posizione.

Quali sono i documenti necessari?

Una volta capito come cercare lavoro a Londra, è bene affrontare una tematica che sta molto a cuore ai datori di lavoro della capitale inglese.

Infatti, in città, nessuno assumerà un lavoratore in nero ma è necessario essere in regola con la documentazione per poter essere assunti.

I documenti indispensabili per poter iniziare la propria carriera lavorativa nella city sono:

  • un documento di riconoscimento che può essere la carta di identità o il passaporto;
  • National Insurance Number, un documento che viene rilasciato dall’Ufficio del lavoro di Londra, senza il quale nessun datore di lavoro vi assumerà;
  • Settled Status 2019, un documento indispensabile dopo la Brexit per continuare a vivere nel Regno Unito o per chiunque entrerà nel Paese entro il 31 dicembre 2020.

Altre cose da sapere per lavorare in città

Ecco altri consigli utili per chiunque voglia iniziare a lavorare nella capitale inglese:

  • procurarsi una SIM britannica e quindi un numero di telefono inglese, poiché questo recapito sarà inserito nel curriculum per poter essere ricontattati per sostenere eventuali colloqui. Inoltre è essenziale per poter ottenere il National Insurance Number;
  • se non si possiede già, è utile procurarsi anche la tessera sanitaria Europea oltre che il passaporto (anche se la sola Carta d’identità può essere già sufficiente);
  • acquistare la Oyster Card per i propri spostamenti (così da risparmiare rispetto ai biglietti singoli dei mezzi di trasporto).

SCOPRI TUTTE LE GUIDE SU LONDRA: CLICCA QUI

Back to top button
Close