Cosa vedere

Cambio della guardia a Buckingham Palace: cos’è e come avviene

Il cambio della guardia a Buckingham Palace è un’attrazione tra le più ricercate dai turisti in visita a Londra.

Questo perché le guardie londinesi sono conosciute come intrepidi e fedeli servitori che restano immobili qualsiasi cosa accada.

In realtà questo è solo uno dei tanti stereotipi che si fissano nell’immaginario collettivo perché le guardie reali inglesi hanno obblighi un po’ più complessi.

Ogni giorno, o quasi, il cambio della guardia a Buckingham Palace si ripete nelle medesime modalità e intorno alla zona della cerimonia si riuniscono folle di turisti curiosi che attendono che lo spettacolo abbia inizio.

Le guardie inglesi e la loro storia

Prima di dedicarci alle informazioni logistiche circa il cambio della guardia a Buckingham Palace dobbiamo fare qualche doveroso chiarimento.

In questo modo apprezzerete di più lo spettacolo che si ripete dal 1660 quasi nelle stesse modalità di sempre.

Come si chiamano le guardie inglesi? Se non lo sapevate, ve lo diciamo noi.

Il nome per esteso è Reggimento di Guardie a Piedi Coldstream di sua Maestà o più brevemente, Coldstream Guards.

Si tratta di un reggimento britannico che fa parte della Guards Division. Si tratta di uno dei reggimenti più antichi di tutto l’esercito in vigore ancora oggi e che nasce nel lontano 1656 a cura del Generale George Monck.

Il colbacco delle guardie londinesi

Una curiosità sulle guardie londinesi riguarda il pittoresco colbacco che indossano e che è forse il simbolo visivo più conosciuto al mondo.

Il colbacco è detto bearskin perché è prodotto con vera pelle d’orso bruno. L’origine di questo curioso “cappello” risale alla battaglia di Waterloo contro i francesi sotto l’egida di Napoleone.

Tale colbacco era in realtà indossato dai francesi che, sconfiggendo gli inglesi sul campo di battaglia dimostrarono una forza ed un’aggressività mai viste prima.

Tuttavia gli inglesi li sconfissero rovinosamente e, per onorare quella storica vittoria adottarono il colbacco che reputavano davvero intimidatorio nello scontro frontale con gli avversari.

Questo copricapo è alto mezzo metro e più volte il Ministro della Difesa ha cercato alternative ecologiche alla pelle d’orso senza trovare valide sostituzioni.

Il palazzo reale tra i più famosi al mondo

Buckingham Palace è la residenza ufficiale della corona ed è il luogo dove si svolgono la maggior parte delle cerimonie pubbliche e ufficiali della famiglia reale.

Qui si ricevono i capi di Stato e si svolgono le più importanti celebrazioni. Si tratta di un’attrazione turistica tra le più visitate al mondo, con la speranza di incontrare o di poter anche solo vedere da lontano qualche membro della famiglia reale.

Il palazzo è immenso e copre una superficie di quasi ottantamila metri quadri. Qui non sono mai potuti entrare le persone comuni ma solo quelle di estrazione sociale nobile.

In occasione del giubileo d’oro della Regina, però, migliaia di “sudditi” poterono entrare per assistere ad un grande concerto di festeggiamento.

Questa fu la prima occasione per cui fu consentito l’accesso al pubblico a Palazzo e diede il via all’apertura delle stanze di rappresentanza che possono essere visitate previo pagamento di biglietto di ingresso.

Le ricorrenze che passeranno alla storia

Il ricavato di quel periodo fu destinato alla ricostruzione del castello di Windsor distrutto da un rovinoso incendio quasi completamente.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare Buckingham Palace non appartiene alla corona ma rientra tra i cosiddetti beni statali.

Oggi il Palazzo reale è la residenza ufficiale sia della corona e del principe che del Duca di York e dei Conti del Wessex.

Qui sono situati anche gli uffici della monarchia per lo svolgimento delle funzioni di rappresentanza e amministrazione.

Un’altra storica occasione di apertura al pubblico si verificò nel 2012 per il sessantesimo anniversario di regno della Regina.

Fu organizzato un grande pic-nic per migliaia di persone fortunate che avevano vinto il biglietto di ingresso.

Come avviene la cerimonia del cambio della guardia

guardie inglesi

La cerimonia del cambio della guardia a Buckingham Palace è un appuntamento che non bisogna mai perdere quando si è in visita a Londra.

Durante la cerimonia le guardie montanti si presentano presso il cortile del Palazzo e si apprestano a dare il cambio alle guardie smontanti.

Una elegante banda musicale impreziosisce l’atmosfera suonando brani che spaziano da marce militari a pezzi musicali anche recenti, per cinque intensi minuti di vero spettacolo.

Dopo questo passaggio si giunge al cortile e qui si svolge una scena della durata di quasi un’ora.

Solitamente il cambio della guardia a Buckingham Palace inizia alle 11.00 del mattino ma è consigliabile sempre arrivare in anticipo perché ogni giorno alla cerimonia assiste una folta folla di turisti.

Orari, informazioni e come arrivare

Il cambio della guardia a Buckingham Palace non si tiene solo a Palazzo reale ma anche al Castello di Windsor e, anche qui, l’appuntamento è fissato alle ore 11.00 del mattino.

Per il cambio della guardia a Buckingham Palace orari e giorni sono sempre consultabili sul sito ufficiale della Royal Guards.

Tuttavia di norma queste cerimonie si svolgono a giorni alterni in inverno e tutti i giorni da aprile a luglio, ad eccezione per la domenica.

Al cambio della guardia a Buckingham Palace Londra si arriva molto facilmente, grazie agli efficienti sistemi di trasporto pubblico che la città offre.

Difatti la zona è ben collegata con autobus e metro. Prendendo la Circle oppure la District Line basterà scendere alla fermata St. James’s Station e percorrere appena cinque minuti a piedi passando per Spur Road.

Questo è il percorso più breve ma attorno al Palazzo reale ci sono anche le fermate di Hyde Park Corner e Green Park.

Attorno a queste due fermate c’è molto da vedere perché siamo nel cuore della City. Le maggiori attrazioni sono il Wellinghton Arch ed il St. James Palace ma la zona è circondata da negozi, vie dello shopping e vedute straordinarie da fotografare.

Nelle vicinanze c’è anche l’Hard Rock Café dove trovare ristoro per pranzo dopo aver assistito al cambio della guardia a Buckingham Palace.

LE ATTRAZIONI DA VEDERE A LONDRA: SCOPRILE TUTTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close